Cinque motivi per utilizzare un’alternativa elettronica agli scontrini cartacei nella vendita al dettaglio

Negli ultimi vent’anni, il settore della vendita al dettaglio nel Regno Unito si è trasformato. Con vendite per oltre 400 miliardi di sterline all’anno, è un vero e proprio colosso economico.

L’aumento della popolarità dello shopping online, che ha avuto un incremento considerevole durante le misure di confinamento intraprese in seguito alla pandemia di COVID-19, ha portato i consumatori a esplorare una serie di metodi alternativi per effettuare i loro acquisti. E non si tratta soltanto della soluzione che i consumatori stanno cercando. Oggi più che mai i clienti desiderano prendere decisioni etiche nella valutazione dei propri acquisti. Nell’ultimo anno, il 34% dei consumatori ha dichiarato di aver scelto marchi che hanno integrato pratiche/valori sostenibili dal punto di vista ambientale.

Incentivato dalla domanda dei consumatori o dalla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema dell’emergenza ambientale, il settore della vendita al dettaglio sta cercando di implementare sempre più iniziative a favore della sostenibilità.

Come afferma Alan Jope, CEO di Unilever: “Ogni azienda che voglia restare competitiva in futuro dovrebbe prendere in considerazione l’integrazione di un approccio sostenibile”. Dall’utilizzo di imballaggi ecologici ai resi senza uso di carta, i rivenditori guardano alla loro catena di fornitura con occhio critico.

Perciò, sembra alquanto sorprendente che così tanti rivenditori continuino ancora a promuovere la stampa automatica degli scontrini cartacei in negozio. Soprattutto se si considera che ogni anno, occorrono 1,6 miliardi di litri di acqua per produrre la carta per gli scontrini cartacei solo nel Regno Unito.

Oltre ad essere una pratica più rispettosa dell’ambiente, l’adozione degli scontrini elettronici nel settore della vendita al dettaglio comporta cinque vantaggi principali, che prenderemo in considerazione di seguito.

N. 1 Il vantaggio per il rivenditore

Quando i clienti scelgono di effettuare i propri acquisti online, il rivenditore ha la possibilità di analizzare importanti comportamenti e abitudini di acquisto.

  • Il dispositivo che usano.
  • Il tempo e gli orari di navigazione del sito.
  • La tipologia e il tempo di navigazione per il prodotto a cui sono interessati.
  • La tipologia di prodotto che mettono nel carrello, anche se non finalizzano l’acquisto.
  • La cronologia degli importi per ordine effettuato.
  • La quantità di resi effettuati.

La lista potrebbe continuare all’infinito.

Quando i clienti scelgono di effettuare i propri acquisti in negozio, il rivenditore ha la possibilità di analizzare gli stessi comportamenti e abitudini di acquisto?

A meno che il rivenditore non disponga di una carta fedeltà, è probabile che non possa avere accesso alla stessa quantità di informazioni.

Incoraggiando i consumatori a ricevere uno scontrino elettronico, il rivenditore è in grado di raccogliere istantaneamente una grande quantità di informazioni sul comportamento e le abitudini dell’acquirente, utile a creare una panoramica per singolo cliente.

Sempre più rivenditori stanno implementando eReceipts per acquisire visibilità sui propri clienti in negozio. Lavoriamo ogni giorno con i rivenditori per aiutarli a comprendere meglio i comportamenti e le abitudini di acquisto dei propri clienti. In media, rivenditori come Fred Perry sono in grado di identificare il 75% dei propri clienti ogni giorno, con alcuni negozi che raggiungono persino un tasso del 100%!

Mettendo a confronto questi risultati con i programmi di fidelizzazione con carte fedeltà più competitivi, risulta chiaro che nessun altro metodo riesca a raggiungere una percentuale così elevata di identificazione dei clienti in negozio.

Sempre più negozi possono raggiungere lo stesso risultato dei negozi online in termini di acquisizione dei dati. Identificare i clienti in negozio consente ai rivenditori di adottare una strategia di marketing intelligente e prendere decisioni altrettanto mirate per incrementare le proprie vendite e favorire l’aumento del fatturato.

N. 2 Il vantaggio per l’azienda

La riduzione degli scontrini cartacei può comportare un notevole risparmio di costi a lungo termine. A causa di una carenza globale delle sostanze coloranti e degli sviluppatori di colore necessari, il costo degli introiti della stampa termica sta aumentando ogni anno, mostrando una tendenza destinata a continuare fino al 2025. Molti stati hanno già implementato una serie di metodi per ridurre la stampa degli scontrini cartacei. Dal 1° gennaio 2023, la Francia vieterà la stampa e la distribuzione automatica degli scontrini nei negozi.

È solo questione di tempo prima che gli altri stati seguano lo stesso esempio.

Gli scontrini elettronici non solo rappresentano un risparmio sui costi, ma possono generare inoltre una serie di entrate collaterali. La maggior parte degli scontrini elettronici raggiunge in media un tasso di apertura del 75%, quattro volte superiore alle e-mail di marketing tradizionali. Gli esperti di marketing vedranno questo canale ad alto potenziale di coinvolgimento del cliente come un’opportunità ideale per creare offerte personalizzate e offrire un’esperienza di acquisto specifica per il cliente di riferimento.

Alcuni degli scontrini elettronici più efficaci inviati in seguito all’acquisto contengono:

  • La storia e la tradizione del marchio, utili a rinforzare la proposta di vendita unica (USP) del rivenditore.
  • Esperienze di acquisto personalizzate in base alla cronologia degli acquisti del cliente.
  • L’opportunità di acquistare una nuova collezione o di scoprire i nuovi arrivi.
  • Suggerimenti sui prodotti per “completare il look”.
  • Sondaggi o valutazioni dei clienti.
  • Acquisti esentasse.
  • Offerte basate sulla posizione, come eventi in negozio o eventi temporanei.
  • Iscrizioni alla newsletter.

N. 3 Il vantaggio per il consumatore

Viviamo in un mondo di comodità. I consumatori possono usufruire di un’esperienza di acquisto semplificata, con la possibilità di effettuare pagamenti mediante il riconoscimento del volto o delle impronte digitali e sono supportati da un’intera suite di applicazioni utili a gestire le spese e i risparmi in modo efficiente. L’online banking è diventato più intuitivo e integrato che mai nella vita dei consumatori e la vita moderna sembra molto diversa.

Tranne quando si tratta di scontrini cartacei.

Nella maggior parte dei casi, gli scontrini stampati vanno persi e i consumatori finiscono per sentirsi frustrati quando desiderano effettuare un reso o dimostrare la prova dell’acquisto per garanzie e reclami assicurativi. Lo scontrino elettronico garantisce un’esperienza di acquisto positiva e consente al cliente di effettuare un reso in modo rapido ed efficiente. Si tratta del metodo più rapido per soddisfare i propri clienti.

Inoltre, Accenture ha scoperto che l’83% dei consumatori è disposto a condividere i propri dati per ricevere un’esperienza di acquisto personalizzata. L’acquisizione dei dati dei clienti presso il punto vendita consente al rivenditore di inviare comunicazioni di marketing mirate e personalizzate in base alle preferenze di acquisto dei clienti. Quando i clienti sentono di ricevere un’esperienza di acquisto personalizzata, la probabilità di fidelizzare l’acquirente al marchio e favorire una ricorrenza di acquisto è più elevata.

N. 4 Il vantaggio per l’ambiente

Oltre al consumo di acqua, sapevate che ogni anno vengono abbattuti circa 200.000 alberi per stampare gli 11,2 miliardi di scontrini cartacei nel Regno Unito? Sì, sono esattamente 11.200.000.000 di scontrini cartacei. E questo equivale a 28.000 tonnellate di emissioni di anidride carbonica. Che equivale al quantitativo di emissioni per 10.000 viaggi in aereo da Londra a Sydney.

I consumatori desiderano prendere decisioni sempre più etiche nella valutazione dei propri acquisti e scelgono marchi che hanno integrato pratiche e iniziative a favore della sostenibilità. Il 51% degli acquirenti britannici vorrebbe avere la possibilità di rifiutare uno scontrino cartaceo al momento del pagamento e un ulteriore 53% afferma che i rivenditori dovrebbero cercare di ridurre la quantità di carta che sprecano con gli scontrini.

E non meno importante, la maggior parte degli scontrini non è nemmeno riciclabile.

N. 5 Vantaggio per il personale in negozio

Avete mai sentito parlare di Bisfenolo-A (BPA) o Bisfenolo-S (BPS)? No, non sono ingredienti misteriosi dello show Bake Off o una delle ultime tendenze nel mondo della cosmesi.

I bisfenoli sono un gruppo di sostanze chimiche pericolose per la salute umana e per l’ambiente. Oltre a numerosi problemi di fertilità, l’esposizione ai bisfenoli è considerata causa di irritazioni agli occhi, alla pelle e alle vie respiratorie.

E sono utilizzati nella produzione degli scontrini cartacei.

La scienza ha dichiarato che il corpo umano è in grado di assorbire bisfenoli attraverso il contatto diretto con i prodotti di carta. Sono in corso indagini per determinare l’impatto del contatto a lungo termine con queste sostanze chimiche e i livelli che il corpo umano è in grado di assorbire.

È improbabile che un singolo contatto causi danni di grave entità, ma è imperativo considerare che il personale in negozio sia a contatto con migliaia di scontrini ogni giorno.

Gli operatori sanitari fanno sempre più pressione sui governi affinché vietino l’uso di tutti i bisfenoli nella produzione della carta termica per proteggere i propri dipendenti.

Oltre alle preoccupazioni per la salute, c’è una forte motivazione di natura pratica per implementare gli scontrini elettronici. Se un cliente ha cancellato lo scontrino elettronico o non riesce ad accedere alle e-mail, il personale può cercare la transazione in pochi secondi per confermare la prova di acquisto, controllare il prezzo e adottare le misure necessarie.

In sintesi

È chiaro che stiamo assistendo a una progressiva estinzione degli scontrini cartacei. Dall’impatto ambientale ai vantaggi aziendali, il passaggio agli scontrini elettronici ha senso su tutti i fronti e il settore della vendita al dettaglio si sta finalmente adeguando.

La buona notizia è che integrare gli scontrini elettronici nella procedure aziendali è molto più facile di quanto si possa immaginare. Più e più volte, i team con cui lavoriamo sono stupiti di quanto velocemente possiamo implementare questa soluzione.

Entrate in contatto con noi per iniziare; siamo al vostro fianco per avviare le vostre iniziative a favore della sostenibilità nel 2022!

Request a demo

RICHIEDI UN DEMO